Azioni sul documento

Iscrizione e cancellazione d'ufficio del Giudice del Registro Imprese

Procedimenti d'ufficio artt. 2190 e 2191 del Codice Civile

Procedimento d’iscrizione e cancellazione d’ufficio

I procedimenti d’iscrizione e cancellazione d'ufficio nelle sezioni ordinaria e speciale del Registro Imprese riguardano due ipotesi di intervento d’ufficio del Giudice del Registro Imprese in merito all'iscrizione nello stesso Registro anagrafico (artt. 2190 e 2191 del Codice Civile e artt. 16 e 17 del DPR 581/95)

Iscrizione d'ufficio (art. 2190 c.c.)

L'iscrizione d’ufficio viene attivata quando un’iscrizione obbligatoria non è stata richiesta nei termini di legge, e prende avvio da una notizia o segnalazione di soggetti pubblici o privati.

La procedura si articola nel seguente modo:

  1. il Registro Imprese invia una richiesta di regolarizzazione, via PEC (o con lettera raccomandata A/R), all'impresa e/o agli altri soggetti legittimati, concedendo un congruo termine, generalmente di 30 giorni. Se l'interessato si attiva si ha un normale procedimento di iscrizione su domanda;
  2. se l'interessato rimane inerte, il Registro Imprese chiede al Giudice del Registro presso il Tribunale di Padova di ordinare l'iscrizione d'ufficio.

Il Giudice può:

  • ordinare l'iscrizione d'ufficio del fatto o atto omesso: in tal caso il decreto, diventato definitivo perché non impugnato nel termine di quindici giorni davanti al Tribunale, viene iscritto al Registro Imprese; 
  • negare l'iscrizione d'ufficio: in tal caso la pratica viene archiviata.

Cancellazione d'ufficio (art. 2191 c.c.) 

La cancellazione d'ufficio può essere attivata dallo stesso Ufficio del Registro Imprese o da qualsiasi interessato, quando un’iscrizione è avvenuta senza che esistano le condizioni richieste dalla legge, conseguentemente il giudice del registro, sentito l’interessato, ne ordina con decreto la cancellazione

Il Giudice può:

  • ordinare d'ufficio con proprio decreto la cancellazione dell’atto/fatto: in tal caso la pronuncia del Tribunale sarà iscritta d’ufficio al Registro Imprese;
  • negare la cancellazione d'ufficio: in tal caso la pratica viene archiviata.

Modalità di presentazione delle istanze

La richiesta di iscrizione d'ufficio, debitamente firmata e adeguatamente documentata e ben circostanziata, va inviata al Conservatore del Registro delle Imprese:

  • mediante posta elettronica certificata PEC (se proviene a nome o per conto di imprese ancora iscritte al Registro Imprese o da liberi professionisti iscritti all'ordine) al seguente indirizzo ;
  • negli altri casi potrà pervenire anche per posta ordinaria o raccomandata, o via e-mail ordinaria per soggetti non dotati di PEC, o via fax o consegnata a mano presso l’ufficio Protocollo.

L’ufficio non gestisce segnalazioni anonime (prive di firma e di documento di riconoscimento o di firma digitale) e non opportunamente documentate.

Non vi sono moduli particolari da compilare né costi da sostenere, tuttavia per istanze inviate con PEC o e-mail ordinaria dovranno rispettare le indicazioni e i formati previsti in questa pagina del sito: "Modalità di spedizione di istanze e documenti"

contenuto aggiornato il 31/03/2016