Azioni sul documento

Iniziativa "Sostegno per la prima impresa"

Per favorire la concessione di prestiti destinati a sostenere la creazione di attività di microimpresa, le Camere di Commercio di Padova e Rovigo hanno sottoscritto una convenzione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, la Cassa di Risparmio del Veneto, le Province di Padova e Rovigo e l'Associazione VOBIS (Volontari bancari per l'iniziativa sociale).

A chi è rivolto

Soggetti finanziabili

  • imprese nella forma giuridica di società di persone, di società cooperative (incluse le cooperative sociali e le imprese sociali), di società a responsabilità limitata semplificate, ditte individuali, sia di nuova costituzione, sia che siano state costituite a far data da massimo 12 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda di finanziamento
  • soggetti titolari di partita IVA, liberi professionisti, iscritti all'albo e/o (se per la categoria non è previsto l'albo) che abbiano ottenuto la partita IVA da massimo 12 mesi antecedenti la data di presentazione della domanda per la concessione del finanziamento

Altre condizioni soggettive

  • I richiedenti dovranno essere soggetti residenti nelle province di Padova da almeno 12 mesi
    In caso di società, almeno uno dei soci deve essere residente in Padova da almeno 12 mesi
  • I richiedenti dovranno frequentare, o dimostrare di aver frequentato, i corsi per neoimprenditori realizzati dalla Camera di Commercio, o altri analoghi corsi di formazione
  • La sede operativa dell'impresa dovrà essere avviata in provincia di Padova e quindi l'impresa dovrà essere iscritta nel Registro Imprese di Padova
  • L'iniziativa è riservata alle start-up. 
    I richiedenti dovranno essere alla prima esperienza di lavoro autonomo o imprenditoriale. 
    In caso di società, questo requisito dovrà essere soddisfatto da almeno metà della compagine sociale.
    Costituiscono eccezione i seguenti casi
    • socio accomandante di una Sas
    • soci lavoratori di cooperative o forme giuridiche analoghe, soci di associazioni in partecipazione con apporto di lavoro
    • titolari di partita IVA o di ditte individuali dove il rapporto professionale aveva carattere subordinato o di dipendenza economica
    • soci di società ovvero titolari di partita IVA o di ditta individuale cessata da almeno cinque anni
  • Le condizioni economico/patrimoniali dei richiedenti non dovranno essere tali da consentire agli stessi, direttamente o indirettamente, di accedere agevolmente al finanziamento bancario

Spese finanziabili

Sono di norma finanziabili gli investimenti e le spese di gestione ordinaria correlati alla fase di avvio di una nuova attività economica, sia sotto forma di impresa che di lavoro autonomo (vedi tabella "Linee guida sostegno prima impresa", scaricabile da "Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo" ). Sono ammissibili anche le spese relative all'acquisto di azienda, ossia l'acquisto di attrezzatura e beni aziendali il cui valore risulti in modo analitico dall 'inventario dei beni ceduti, parte integrante dell'atto di cessione d'azienda.Sono finanziabili gli investimenti da realizzare e quelli iniziati entro i 12 mesi precedenti e non ancora conclusi.

Caratteristiche tecniche del finanziamento

  • importo concedibile: di norma tra € 5.000,00 e € 25.000,00. E' previsto che il beneficiario partecipi al rischio d'impresa con tutto il proprio patrimonio
  • durata: tra 24 e 60 mesi
  • tasso di interesse: tasso variabile indicizzato all"Euribor 1 mese, rilevato il penultimo giorno lavorativo bancario del mese precedente la decorrenza di ciascuna rata, aumentato di uno spread massimo del 2,50%
  • periodicità rimborso: rate mensili comprensive di capitale e interessi
  • preammortamento: consentito per un massimo di 6 mesi, salvo rinuncia o diversa disposizione del Comitato Tecnico di Valutazione
  • spese di istruttoria: esenti
  • imposta sostitutiva: attualmente pari allo 0,25% dell'importo erogato
  • rimborso anticipato: ammesso senza penale
  • c/c di appoggio operativo: apertura di un c/c di corrispondenza presso una filiale della Cassa di Risparmio del Veneto a costi contenuti
  • garanzie: non sono previste, di norma, garanzie reali. Potranno altresì essere richieste garanzie personali, anche collettive (parziali o in solido).

Come funziona

L'imprenditore o il futuro imprenditore interessato a richiedere il finanziamento deve prendere appuntamento con lo sportello dell'ufficio Nuova impresa (come prendere appuntamento).
Gli operatori dello sportello verificano il possesso dei requisiti di legge richiesti per esercitare l'attività (requisiti professionali, autorizzazioni, ecc.) e che disponga di una sufficiente conoscenza di gestione d'impresa.
Superati questi controlli l'imprenditore viene messo in contatto con gli operatori dell'associazione VOBIS - partner nell'iniziativa - che effettuano un'indagine sulla sostenibilità finanziaria dell'impresa o dell'idea imprenditoriale e compilano la domanda di finanziamento da sottoporre al Comitato tecnico.
Dopo l'approvazione del Comitato tecnico il finanziamento viene erogato.

Approfondimenti

Raccolta documentazione dedicata all'iniziativa sul sito della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo 

contenuto aggiornato il 04/05/2016

A chi rivolgersi

Nuova Impresa

4° piano - stanza 402/403
Piazza Insurrezione 1/A
35137 Padova

Orari

Servizio su appuntamento  da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.30

Telefono

049.82.08.313 - 332
lun - ven 10.00 - 12.00

Fax

049.65.03.15