Agenti d'affari in mediazione

Riaperto, dall'1/1/2019 e fino al 31/12/2019, il termine per comunicare al RI/REA l'aggiornamento della propria posizione con le informazioni risultanti dagli ex ruoli ed elenchi o per iscriversi nella sezione speciale REA persone fisiche. 

Tutte le informazioni sono consultabili nel Supporto Specialistico Registro Imprese 

È agente d’affari in mediazione, o mediatore, chi mette in relazione - anche in modo occasionale - due o più parti per la conclusione di un affare senza essere legato ad alcuna di esse da rapporti di collaborazione, dipendenza o rappresentanza (art. 1754 c.c.).

Il mediatore opera nei seguenti settori:

  • agenti immobiliari (per coloro che intendono svolgere l'attività di mediazione per la conclusione di affari relativi ad immobili ed aziende)
  • agenti merceologici (per coloro che intendono svolgere l'attività di mediazione per la conclusione di affari relativi a merci, derrate e bestiame)
  • agenti con mandato a titolo oneroso (solo per il settore immobiliare)
  • agenti in servizi vari (per coloro che intendono svolgere l'attività di mediazione per la conclusione di affari nel settore servizi)

Come avviare l'attività

L'attività di mediazione può venire esercitata mediante presentazione di una SCIA (segnalazione certificata di inizio attività) telematica al Registro delle Imprese della Camera di Commercio nel cui territorio si va ad esercitare. Nella SCIA viene autocertificato il possesso de i requisiti morali e professionali individuati dalla Legge n. 39/89 che è necessario possedere.

Esercizio come dipendente/collaboratore di un'impresa di mediazione

In questo caso è il datore di lavoro a depositare apposita comunicazione alla Camera di Commercio, in cui indicherà il soggetto che è dipendente (o collaboratore non iscritto con una propria autonoma posizione presso il Registro Imprese) e depositerà i requisiti autocertificati dal dipendente nell'apposito modulo ministeriale. L’obbligo d’iscrizione non sussiste per dipendenti o collaboratori adibiti a mere funzioni di segreteria e di amministrazione in quanto non svolgono attività utili o necessarie alla conclusione dell’affare.

Il Ruolo Agenti d'affari in mediazione

Il ruolo è stato soppresso (art. 73 D.Lgs. 59/2010).

Sanzioni disciplinari nei confronti degli agenti d'affari in mediazione

Agli agenti d'affari in mediazione che nell'esercizio della loro attività, o a seguito della verifica dinamica della permanenza dei requisiti (art. 7 Decreto Mise 26/10/2011), si rendano responsabili di comportamenti atti a turbare il regolare andamento del mercato saranno applicate le sanzioni disciplinari previste dalla normativa vigente come indicato nelle linee guida approvate dalla Giunta camerale il 14 dicembre 2015.

Novità esame agenti d'affari in mediazione

Non ci sono elementi da visualizzare.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 30/04/2019

A chi rivolgersi

Abilitazioni e Direttiva Servizi

3° piano - stanza 317
PADOVA, Piazza Insurrezione XXVIII aprile '45, 1A

Telefono

--

Fax

049.65.03.15