ON - Nuove imprese a tasso zero

ATTENZIONE: RIAPERTURA TERMINI PRESENTAZIONE DOMANDE
Dal 24 marzo, alle ore 12, riapre lo sportello per la presentazione delle domande di giovani e donne che vogliono avviare nuove imprese su tutto il territorio nazionale, attraverso agevolazioni con finanziamenti a tasso zero e contributi a fondo perduto. 
leggi il comunicato stampa

Cos'è

Progetto che sostiene la nascita e crescita di società di giovani e donne.

Sito invitalia

Tutte le informazioni ufficiali e i modelli per la misura gestita da Invitalia sono reperibili  nel portale dedicato.

A chi è rivolto

  1. Team di persone fisiche che ancora devono costituire una società;
  2. società costituite da non più di 36 mesi 
  3. Società costituite da 36 mesi e fino a 60 mesi 

Compagine sociale: maggioranza numerica e per quote per almeno il 51% di giovani tra 18 e 35 anni compiuti e/o donne di tutte le età.

Settori

Industria, trasformazione prodotti agricoli, commercio, servizi alle imprese e alle persone,turismo (incluse le attività turistico culturali , per valorizzare e fruire del  patrimonio storico, ambientale e paesaggistico e per migliorare ricettività e accoglienza. Rientrano anche le strutture ricettive, inserite nei sistemi turistici locali (per il Veneto vedi link).

Agevolazioni

Per le prime due tipologie di imprese (progetti di spesa da 0 a max 1,5 ml)

  • le agevolazioni fino al 90 % dell’investimento ammissibile e tra le spese ammissibili l'introduzione anche di una quota di capitale circolante e il fondo perduto arriva fino al 20% dell’investimento ammissibile 
  • servizi di tutoraggio

Per la terza tipologia (progetti di spesa da 0 a max 3 ml)

  • le agevolazioni fino al 90 % dell’investimento ammissibile (non capitale circolante) e fondo perduto  fino al 15% dell’investimento ammissibile

Ammortamento del finanziamento

In 10 anni con rate semestrali posticipate. Avvio restituzione: dopo 24 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento.

Tipo di contributo e spese ammissibili

Per le imprese costituite da meno di 3 anni (o in fase di costituzione):

  • Investimento massimo riconosciuto: 1,5 milioni di €;
  • contributo a fondo perduto: max 20% delle spese ammesse;
  • spese ammesse: opere murarie (max 30%), macchinari, impianti e attrezzature, programmi informatici e servizi ICT, brevetti, marchi e licenza, consulenze specialistiche (max 5%), spese per la stipula del contratto di finanziamento, spese di costituzione, esigenze di capitale circolante per materie prime e servizi (max 20%).

Per le imprese costituite da 3 a 5 anni:

  • Investimento massimo riconosciuto: 3 milioni di  €;
  • contributo a fondo perduto: max 15% delle spese ammesse;
  • spese ammesse: acquisto di immobili solo nel settore turistico (40% investimento ammissibile), opere murarie e assimilate (30% investimento ammissibile), macchinari, impianti e attrezzature, programmi informatici, brevetti, licenze e marchi.

Per ulteriori specifiche sulle spese ammesse rimandiamo agli artt. 14. 15. 18. e 19. del Decreto interministeriale del 4 dicembre 2020, consultabile nella sezione dedicata nel sito di INVITALIA.

Processo di valutazione

La valutazione avviene in due fasi: 

  • nella prima fase le imprese espongono la composizione del team (partecipano sia soci che manager), l’idea imprenditoriale e i presupposti della propria idea di mercato   
  • solo nella seconda fase si ha l'approfondimento economico finanziario e degli investimenti previsti.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 18/03/2022