CHIUSURA ANTICIPATA DEI TERMINI Bando per l’erogazione di contributi finanziari a supporto della digitalizzazione e della transizione verso “Impresa 4.0” - Anno 2020

𝗦𝗶 𝗰𝗼𝗺𝘂𝗻𝗶𝗰𝗮 𝗰𝗵𝗲 𝗮 𝗰𝗮𝘂𝘀𝗮 𝗲𝘀𝗮𝘂𝗿𝗶𝗺𝗲𝗻𝘁𝗼 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗿𝗶𝘀𝗼𝗿𝘀𝗲 𝗱𝗶𝘀𝗽𝗼𝗻𝗶𝗯𝗶𝗹𝗶, 𝗶 𝘁𝗲𝗿𝗺𝗶𝗻𝗶 𝗽𝗲𝗿 𝗹𝗮 𝗽𝗿𝗲𝘀𝗲𝗻𝘁𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝗱𝗲𝗹𝗹𝗲 𝗱𝗼𝗺𝗮𝗻𝗱𝗲 𝗱𝗶 𝗽𝗮𝗿𝘁𝗲𝗰𝗶𝗽𝗮𝘇𝗶𝗼𝗻𝗲 𝘀𝗼𝗻𝗼 𝘀𝘁𝗮𝘁𝗲 𝗰𝗵𝗶𝘂𝘀𝗲 𝗮𝗻𝘁𝗶𝗰𝗶𝗽𝗮𝘁𝗮𝗺𝗲𝗻𝘁𝗲 𝗮𝗹𝗹𝗲 𝗼𝗿𝗲 𝟭𝟵:𝟬𝟬 𝗱𝗲𝗹 𝟬𝟮 𝟬𝟵 𝟮𝟬𝟮𝟬.

ATTENZIONE
Si avvisa che il bando è già disponibile sulla piattaforma webtelemaco.it per la predisposizione e il caricamento della pratica telematica e per l'invio della domanda di contributo.
L'invio della domanda sarà possibile solo dal 31 agosto dall'ora prevista per ciascun bando.

AGGIORNAMENTI:

17/08/2020 NB: come anticipato con comunicazione del 27/07 scorso, si comunica che sono state apportate delle modifiche all'Allegato A, con l'inserimento di dichiarazioni riguardanti il cumulo sulle stesse spese ammissibili e il rispetto delle soglie di cui all'art. 54 del DL 34/2020. Pertanto il modello da utilizzare per la presentazione della domanda è quello pubblicato in questa pagina a partire dalla data del 17/08. 

17/08/2020  NB: a seguito di approfondimento della circolare del Dipartimento per le politiche europee della Presidenza del Consiglio si comunica che, per il presente bando ai fini della verifica del rispetto della soglia massima consentita dal regime di aiuti di cui agli articoli da 53 a 64 del DL 34/2020 (per l’art. 54 pari a  € 800.000), per beneficiario del contributo si deve intendere, non l'impresa richiedente singolo soggetto giuridico, ma  "l'impresa unica", come definita dal regolamento europeo  n. 1407/2013. 

 Per «impresa unica» si intende l’insieme delle imprese fra le quali esiste almeno una delle relazioni seguenti:

a) un’impresa detiene la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di un’altra impresa;

b) un’impresa ha il diritto di nominare o revocare la maggioranza dei membri del consiglio di amministrazione, direzione o sorveglianza di un’altra impresa;

c) un’impresa ha il diritto di esercitare un’influenza dominante su un’altra impresa in virtù di un contratto concluso con quest’ultima oppure in virtù di una clausola dello statuto di quest’ultima;

d) un’impresa azionista o socia di un’altra impresa controlla da sola, in virtù di un accordo stipulato con altri azionisti o soci dell’altra impresa, la maggioranza dei diritti di voto degli azionisti o soci di quest’ultima.

Le imprese fra le quali intercorre una delle relazioni di cui al primo comma, lettere da a) a d), per il tramite di una o più altre imprese sono anch’esse considerate un’impresa unica.

Pertanto, il rispetto delle soglie massime previste dai diversi regolamenti europei, comprese le soglie previste dal Quadro Temporaneo Covid 19 (regime di aiuti di cui agli articoli da 53 a 64 del DL 34/2020), dovrà essere verificato in capo all'impresa unica. L’impresa dovrà quindi dichiarare, nell'Allegato A, tutti gli aiuti eventualmente  concessi a tutti i soggetti componenti l’impresa unica di cui fa parte.

 

27/07/2020: si comunica che sono attualmente in corso approfondimenti circa le dichiarazioni da rendere nel Modello Allegato A di Domanda, con riferimento al rispetto delle soglie e delle norme sul cumulo degli aiuti previsti dal Quadro Temporaneo COVID 19 della Commissione. Verrà data comunicazione di eventuali ulteriori modifiche al Modello Allegato A da utilizzare per  l'invio della pratica. 

 23/07/2020: si comunica che è stato modificato il modello allegato A con correzione di refuso.

AVVISO

Questa pagina ha finalità di prima informazione e contiene un estratto delle informazioni contenute nel bando ufficiale. Per conoscere in maniera esaustiva le modalità di presentazione della domanda, le procedure di assegnazione del contributo, i soggetti ammessi ed esclusi, ecc. è necessario quindi consultare la versione integrale del bando scaricabile da questa pagina

Obiettivi del bando 

  • promuovere l’utilizzo, da parte delle MPMI della circoscrizione territoriale camerale, di servizi o soluzioni focalizzati sulle nuove competenze e tecnologie digitali in attuazione della strategia definita nel Piano Transizione 4.0
  • favorire interventi di digitalizzazione ed automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale

Soggetti beneficiari

Beneficiari del Bando sono le micro, piccole e medie imprese, come definite dall’Allegato 1 del regolamento UE n. 651/2014, aventi sede legale e/o unità locale oggetto degli investimenti in beni materiali e immateriali nella provincia di Padova. 

Natura ed entità dell’agevolazione

Le agevolazioni saranno accordate sotto forma di contributo a fondo perdutoI voucher avranno un importo unitario massimo di euro 5.000,00 e un importo minimo di euro 2.000,00. L’entità massima dell’agevolazione non può superare il 50% delle spese ammissibili.

Entità delle risorse disponibili:  € 430.000,00

Modalità di presentazione della domanda

Le domande di partecipazione al Bando devono essere presentate telematicamente, registrandosi preventivamente sulla piattaforma Web Telemaco (da www.registroimprese.it), a partire dalle ore 09:30 del 31/08/2020  fino alle ore 19:00  del 12/10/2020.

Saranno automaticamente escluse le domande inviate prima e dopo tali termini.Non saranno considerate ammissibili altre modalità di trasmissione delle domande di ammissione al contributo. 

La Camera si riserva la facoltà di chiudere anticipatamente i termini della presentazione delle domande, in caso di esaurimento delle risorse disponibili .


Per informazioni:

Servizio Promozione e sviluppo dell'impresa

email: promozione@pd.camcom.it

tel: 049.82.08.268

Responsabile del procedimento: dr. Roberto Crosta

archiviato sotto: ,

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 03/09/2020