Novità normative in materia di marchi d'impresa

Dal 23 marzo 2019 sono entrate in vigore alcune modifiche alle disposizioni contenute nel D.lgs. 10 febbraio 2005, n. 30 (Codice della Proprietà Industriale), in attuazione alla Direttiva (UE) 2015/2436 del Parlamento europeo e del Consiglio.

Principali novità:
- Eliminazione del requisito della rappresentazione grafica del marchio (art. 7 c.p.i.);
- Modifiche alla disciplina del marchio collettivo (art. 11 e art. 157 c.p.i.);
- Introduzione del Marchio di certificazione (art. 11 bis e art. 157 c.p.i.).

Entro un anno dalla data  di entrata in vigore del  presente decreto (23.03.2019)i titolari di  marchi collettivi nazionali registrati  ai sensi  della normativa previgente possono formulare domanda all'Ufficio italiano brevetti e marchi per la conversione  del segno in marchio collettivo o in marchio di certificazione, ai sensi della nuova disciplina.

>> Consulta la disciplina transitoria per la conversione in marchio collettivo o in marchio di certificazione...

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 09/04/2019