Diritto annuale erroneamente versato

Informazioni per ottenere la compensazione o il rimborso del diritto annuale erroneamente versato

Maggiore versamento: compensazione 

I contribuenti che, per errore:

  • hanno versato un importo maggiore rispetto al dovuto
  • hanno versato più volte il diritto annuale per lo stesso anno 

alla Camera di Commercio di Padova, possono compensare il credito del diritto annuale per il pagamento di altri tributi, compreso il pagamento del diritto annuo (come da esempio sottostante).

La compensazione va fatta con modello F24 sezione IMU ed altri Tributi locali - indicando l'importo a credito del diritto annuale nelle colonne :

  • codice ente locale - PD
  • codice tributo - 3850
  • anno di riferimento - anno del diritto a credito
  • importo a credito compensati - importo

Inserire una seconda riga indicando l'importo/anno del diritto annuale a debito:

  • codice ente locale - PD
  • codice tributo - 3850
  • anno di riferimento - anno del diritto a debito
  • importo a credito compensati - importo

Non è possibile compensare gli importi versati con codice
3852
 (Sanzioni per omesso o tardivo versamento del diritto camerale annuale)
3851 (Interessi per omesso o tardivo versamento del diritto camerale annuale).
(Risoluzione Agenzia delle Entrate n. 115/E del 23.05.2003)

Se non è possibile compensare il maggior versamento con F24 o in caso di doppi versamenti effettuati entrambi con PagoPA, si può chiedere il rimborso delle somme versate compilando il modulo "Richiesta rimborso diritto annuale".

La compensazione e la richiesta di rimborso devono essere effettuate entro 24 mesi dalla data di pagamento, a pena di decadenza (art. 10 D.M. 11.5.01 n. 359).

Versamento ad altra provincia: richiesta regolarizzazione posizione

In caso di versamento a Camera di Commercio diversa da quella di competenza, se e solo se una delle due Camere coinvolte è la Camera di Commercio di Padova,  comunicare all'ufficio diritto annuale gli estremi del versamento effettuato per la regolarizzazione della posizione, compilando il modulo di "Segnalazione versamento ad altra Camera di Commercio".

Tempi per il rimborso

Il rimborso degli importi erroneamente versati viene effettuato entro 90 giorni dalla presentazione della domanda o dell’accertamento del diritto al rimborso.

Altri casi

In caso di errati versamenti diversi da quelli sopra indicati inviare una mail all'ufficio Diritto Annuale indicando tutti i dati del versamento effettuato.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 10/01/2019