Registro pile

Registro nazionale dei soggetti tenuti al finanziamento dei sistemi di gestione dei rifiuti di pile e accumulatori

L'iscrizione preventiva al Registro pile, istituito dal'art. 14 del D.Lgs. 188/2008, è richiesta per poter vendere pile e accumulatori. 
L'omessa iscrizione prevede l'applicazione di una sanzione amministrativa da € 30.000 a € 100.000. Entro il 31 marzo di ogni anno, i produttori devono inoltre comunicare i dati relativi alle pile ed accumulatori immessi sul mercato nazionale nell'anno precedente. L'omessa, l'incompleta o ritardata comunicazione prevede l'applicazione di una sanzione amministrativa da € 2.000 a € 20.000.

Devono iscriversi nel Registro tutti i produttori di pile e accumulatori, definiti dal decreto n. 188 come "chiunque immetta sul mercato nazionale per la prima volta a titolo professionale pile o accumulatori, compresi quelli incorporati in apparecchi o veicoli, a prescindere dalla tecnica di vendita utilizzata, comprese le tecniche di comunicazione a distanza".

Per immissione sul mercato si intende "la fornitura o la messa a disposizione, a titolo oneroso o gratuito, in favore di terzi all'interno del territorio della comunità, compresa l'importazione nel territorio doganale della comunità".

Ulteriori informazioni, istruzioni e modulistica, sono scaricabili dalle seguenti pagine:

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 09/03/2017