Istruzioni presentazione domanda - Rinnovazione - Estensione Marchio Internazionale

Presentazione domanda di registrazione marchio internazionale basata su un precedente deposito nazionale

La domanda di marchio internazionale basata su una precedente domanda di marchio nazionale può essere depositata, personalmente dal richiedente o dal suo mandatario/avvocato, presso l’Ufficio marchi e brevetti della Camera di commercio di Padova che la trasmette ad UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi presso il Ministero dello Sviluppo Economico) il quale, a sua volta, ne cura la trasmissione a WIPO (World Intellectual Property Organization).

Per conoscere l’elenco aggiornato dei Paesi che possono essere designati in una domanda di registrazione di marchio internazionale consultare il seguente link (sito WIPO).

Tutti i moduli internazionali (MM Forms) e le istruzioni di compilazione sono disponibili sul sito internet WIPO​: http://www.wipo.int/madrid/en/forms/

Se la domanda di marchio internazionale ​è depositata entro 6 mesi dalla data di deposito del marchio nazionale di base il richiedente può rivendicare il c.d. “diritto di priorità​”. In tal modo la validità del marchio internazionale decorrerà dalla data di deposito del marchio nazionale di base.

Indicazione delle classi

Va riportato quanto previsto dal deposito nazionale di base, salvo eventuali limitazioni.

Documentazione richiesta:

  1. Domanda (cfr. modello fac-simile in moduli e guide), compilata a computer, stampata e munita di marca da bollo da 16,00 Euro. La domanda deve essere firmata dal richiedente o per incarico dal mandatario/avvocato ed indirizzata al Ministero dello Sviluppo Economico - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma. La domanda deve contenere l'indicazione di riferimento del marchio nazionale di base, per il quale si chiede la registrazione internazionale e precisamente il numero e la data di concessione dell'attestato, se già rilasciato, oppure la data, il luogo di deposito ed il numero di domanda, se trattasi di marchio non ancora concesso.
  2. Verbale di deposito precompilato in duplice copia (cfr. modello fac-simile in moduli e guide)
  3. Modello MM2 in duplice copia in lingua francese o inglese ed in forma dattiloscritta.
  4. Modello MM18 in duplice copia, in forma dattiloscritta, solo se vengono designati gli Stati Uniti d’America (USA).
  5. Modello MM17 in duplice copia, in forma dattiloscritta, se nel deposito si indica l'Unione Europea ​(documento eventuale da presentare solo nel caso in cui si intenda rivendicare la preesistenza dell’identico marchio nazionale già registrato “c.d. seniority claim”)
  6. Ricevuta comprovante l'avvenuto versamento a favore di WIPO delle tasse internazionali dovute da calcolare sul fees calculator disponibile nel sito WIPO e da versare attraverso le modalità indicate nel sito WIPO.
  7. Quietanza di versamento (in originale) modello “F24 - Versamenti con elementi identificativi” relativa all’avvenuto versamento delle tasse nazionali per marchio internazionale (importi dovuti nella tabella sottostante) indicando come tipo “U”​, codice tributo “C302” e come elemento identificativo la dicitura “domanda per registrazione internazionale”, abbreviabile in “Reg Marchio Inter”.
  8. Versamento di 40,00 Euro per diritti di segreteria a favore di Camera di commercio di Padova - Ufficio Marchi e Brevetti. Se il depositante intende ricevere copia conforme del verbale di presentazione, dovrà versare ulteriori 3,00 Euro (43,00 Euro in tutto). Per le modalità di versamento diritti di segreteria consultare l’apposita sezione del sito.
  9. n. 1 marca da bollo da 16,00 Euro in aggiunta qualora venga richiesta la copia autentica del verbale di deposito.
  10. Lettera d’incarico in bollo (16,00 Euro) - solo ed esclusivamente se il deposito avviene a mezzo mandatario/avvocato.
  11. delega alla presentazione della domanda qualora la domanda, compilata e sottoscritta dal richiedente, sia consegnata da persona diversa dallo stesso (cfr. fac-simile delega alla presentazione della domanda).

Rinnovazione del marchio internazionale 

La registrazione internazionale può essere rinnovata, per periodi di dieci anni, per lo stesso marchio precedente, con riguardo allo stesso genere di prodotti o servizi. Non sono consentite modifiche del marchio inizialmente registrato e non è permesso aggiungere all'elenco nuovi prodotti o servizi. La rinnovazione di un marchio internazionale può essere effettuata nei sei mesi precedenti la sua scadenza e la relativa domanda va depositata entro la data di scadenza del decennio in corso. Trascorso tale periodo, la domanda di rinnovazione può essere presentata nei sei mesi successivi previo pagamento di una soprattassa.

Documentazione richiesta:

  1. Domanda (cfr. modello fac-simile in moduli e guide), compilata a computer, stampata e munita di marca da bollo da 16,00 Euro. La domanda deve essere firmata dal richiedente o per incarico dal mandatario/avvocato ed indirizzata al Ministero dello Sviluppo Economico - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma. La domanda deve contenere l'indicazione di riferimento del marchio internazionale per il quale si chiede la rinnovazione (numero e data di registrazione internazionale).
  2. Verbale di deposito precompilato in duplice copia (cfr. modello fac-simile in moduli e guide)
  3. Modello ​MM11 WIPO in forma dattiloscritta e nella lingua utilizzata per la prima registrazione internazionale. [L’allegazione del modello MM11 non è necessaria se è già stata inviata un’apposita comunicazione ad hoc alla WIPO (email intreg.mail@wipo.int) in cui sia stato dichiarato che si intende rinnovare il marchio internazionale (correttamente identificato con precedente n. domanda e di registrazione), specificando gli Stati Contraenti ed allegando prova dell'avvenuto pagamento delle tasse di rinnovo. Del pari il modello MM11 non è necessario se è stato effettuato il rinnovo online e sono stati pagati i costi di rinnovo in forma telematica, seguendo la procedura indicata al link: https://webaccess.wipo.int/trademarks_ren/erenewal_en.jsp].
  4. Ricevuta comprovante l'avvenuto versamento a favore di WIPO delle tasse internazionali di rinnovo dovute da calcolare sul fees calculator disponibile nel sito WIPO e da versare attraverso le modalità indicate nel sito WIPO.
  5. Quietanza di versamento (in originale) modello “F24 - Versamenti con elementi identificativi” relativa all’avvenuto versamento delle tasse nazionali per marchio internazionale (importi dovuti nella tabella sottostante) indicando come tipo “U”​, codice tributo “C302” e come elemento identificativo la dicitura “domanda per rinnovo marchio internazionale”, abbreviabile in “Rin Marchio Inter”​.
  6. Versamento di 40,00 Euro per diritti di segreteria a favore di Camera di commercio di Padova - Ufficio Marchi e Brevetti. Se il depositante intende ricevere copia conforme del verbale di presentazione, dovrà versare ulteriori 3,00 Euro (43,00 Euro in tutto). Per le modalità di versamento diritti di segreteria consultare l’apposita sezione del sito.
  7. n. 1 marca da bollo da 16,00 Euro in aggiunta qualora venga richiesta la copia autentica del verbale di deposito.
  8. La lettera d’incarico in bollo (16,00 Euro) - solo ed esclusivamente se il deposito avviene a mezzo mandatario/avvocato.

Estensione territoriale successiva

Per ottenere l'estensione territoriale (designazione di ulteriori Paesi oltre a quelli già indicati in precedenza) di un marchio internazionale (già depositato) ​occorre presentare una domanda di estensione territoriale successiv​a. La domanda può essere depositata, personalmente dal richiedente o dal suo mandatario/avvocato, presso l’Ufficio marchi e brevetti della Camera di commercio di Padova che la trasmette ad UIBM (Ufficio Italiano Brevetti e Marchi presso il Ministero dello Sviluppo Economico) il quale, a sua volta, ne cura la trasmissione a WIPO (World Intellectual Property Organization).

Documentazione richiesta:

  1. Domanda (cfr. modello fac-simile in moduli e guide), compilata a computer, stampata e munita di marca da bollo da 16,00 Euro. La domanda deve essere firmata dal richiedente o per incarico dal mandatario/avvocato ed indirizzata al Ministero dello Sviluppo Economico - Ufficio Italiano Brevetti e Marchi di Roma. La domanda deve contenere l'indicazione di riferimento del marchio nazionale di base, per il quale si chiede la registrazione internazionale e precisamente il numero e la data di concessione dell'attestato, se già rilasciato, oppure la data, il luogo di deposito ed il numero di domanda, se trattasi di marchio non ancora concesso.
  2. Verbale di deposito precompilato in duplice copia (cfr. modello fac-simile in moduli e guide)
  3. Modello MM4 in duplice copia in lingua francese o inglese nella lingua utilizzata per la prima registrazione internazionale.
  4. Ricevuta comprovante l'avvenuto versamento a favore di WIPO delle tasse internazionali di rinnovo dovute da calcolare sul fees calculator disponibile nel sito WIPO e da versare attraverso le modalità indicate nel sito WIPO.
  5. Solo in caso di deposito attraverso mandatario o avvocato quietanza di versamento (in originale) modello “F24 - Versamenti con elementi identificativi” relativa all’avvenuto versamento delle tasse nazionali per estensione territoriale marchio internazionale (importo euro 34,00) indicando come tipo “U”​, codice tributo “C302” e come elemento identificativo la dicitura “domanda estensione marchio internazionale” abbreviabile in “Est Marchio Inter”.
  6. Versamento di 10,00 Euro per diritti di segreteria a favore di Camera di commercio di Padova - Ufficio Marchi e Brevetti. Se il depositante intende ricevere copia conforme del verbale di presentazione, dovrà versare ulteriori 3,00 Euro (13,00 Euro in tutto). Per le modalità di versamento diritti di segreteria consultare l’apposita sezione del sito.
  7. n. 1 marca da bollo da 16,00 Euro in aggiunta qualora venga richiesta la copia autentica del verbale di deposito.
  8. La lettera d’incarico in bollo (16,00 Euro) - solo ed esclusivamente se il deposito avviene a mezzo mandatario/avvocato.

Tasse nazionali per marchio internazionale 

TASSE di concessione governativa NAZIONALI Euro
domanda di registrazione/rinnovazione marchio internazionale 135,00
sovrattassa per ritardo nella rinnovazione (entro 6 mesi)  34,00
domanda di designazione successiva  --
per lettera d'incarico (da sommare a importo base se deposito effettuato a mezzo mandatario/avvocato) 34,00

Esenzioni di pagamento:

Sono esenti dal versamento delle tasse NAZIONALI di concessione governativa per marchio internazionale (non esenti invece dalla tasse internazionali dovute a WIPO) e dell’imposta di bollo i seguenti soggetti:

  • Organizzazioni non lucrative di utilità sociale - ONLUS, iscritte nell’apposita anagrafe presso il Ministero delle Finanze - Agenzia delle Entrate (ai sensi degli artt. 17 e 18 del decreto legislativo n. 460/1997);
  • Organizzazioni ed associazioni di volontariato, di cui alla legge 266/1991, iscritte nell'apposito registro tenuto dalle Regioni (ai sensi dell’art. 10, comma 8, del decreto legislativo n. 460/1997);
  • Cooperative sociali, di cui alla legge 381/1991 (ai sensi dell’art. 10, comma 8, del decreto legislativo n. 460/1997).

Sono esenti dalle sole tasse NAZIONALI di concessione governativa per marchio internazionale (ai sensi dell’art. 90, comma 7, della legge 289/2002) (non esenti invece dalla tasse internazionali dovute a WIPO) ma soggiaciono all’imposta di bollo i seguenti soggetti:

  • Le società e associazioni sportive dilettantistiche, riconosciute dal C.O.N.I., ma soggiacciono all’imposta di bollo

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 02/08/2019