Procedura pezzi di ricambio/accessori

Istruzioni per la compilazione del certificato di origine

In base all’art. 35 del Reg. UE n. 2446/2015:

  1. Gli accessori, i pezzi di ricambio o gli utensili che sono consegnati insieme a una delle merci elencate nelle sezioni XVI, XVII e XVIII della nomenclatura combinata (consultabili nel sito dell’Agenzia delle Dogane) e che fanno parte del suo normale equipaggiamento sono considerati della stessa origine di tale merce.

  2. I pezzi di ricambio essenziali destinati alle merci elencate nelle sezioni XVI, XVII e XVIII della nomenclatura combinata precedentemente immesse in libera pratica nell’Unione sono considerati della stessa origine di tali merci se l’impiego dei pezzi di ricambio essenziali allo stadio della produzione non avrebbe cambiato la loro origine.

 Ai fini del sopracitato articolo, per pezzi di ricambio essenziali s’intendono quelli che soddisfano tutte le condizioni seguenti:

a) costituiscono elementi in mancanza dei quali non può essere assicurato il buon funzionamento di un’attrezzatura, di una macchina, di un apparecchio o di un veicolo che è stato immesso in libera pratica o precedentemente esportato e

b) sono caratteristici di queste merci e

c) sono destinati alla loro manutenzione normale e a sostituire pezzi della stessa specie danneggiati o resi inutilizzabili.

COME COMPILARE IL CO NEL CASO DI PEZZI RICAMBIO DI UN MACCHINARIO PRECEDENTEMENTE ESPORTATO?

nel punto 5: vanno inseriti i dati del Certificato di origine con cui a suo tempo è stata esportata la macchina/attrezzatura cui i ricambi si ricollegano (numero di serie del CO e data di emissione)

esempio:

pezzi di ricambio relativi a macchinario precedentemente esportato con Certificato di origine n. U/0123456 datato gg.mm.aaaa

se in inglese: spare parts for machinery previously exported with Certificate of Origin no. n. U/0123456 dd. gg.mm.aaaa

nel punto 6: con la descrizione dei pezzi di ricambio che si stanno spedendo deve essere menzionato il macchinario/attrezzatura a cui fanno riferimento, con relativo codice doganale

esempio: pezzi di ricambio per fresatrice a controllo numerico – codice doganale 84123456

Nota bene: il codice doganale da inserire nel punto 6 si riferisce al macchinario precedentemente esportato (nell’esempio la fresatrice a controllo numerico), non alla merce che si sta spedendo.

Nella dichiarazione retro (ex foglio rosa):

Va inserita la diciturapezzi di ricambio relativi a macchinario precedentemente esportato in applicazione art. 35 del Reg. UE n. 2446/2015” – che sostituisce la menzione del produttore.

CHE DOCUMENTAZIONE DEVO PRESENTARE? 

  • fattura di vendita della merce che si sta esportando;

  • copia del certificato o dei certificati di origine con i quali è stata precedentemente esportata la macchina o l’apparecchio.

  • dichiarazione sostitutiva di atto notorio, riportata su carta intestata dell’impresa e firmata digitalmente, con la quale viene specificato che:

 FACSIMILE DICHIARAZIONE RICAMBI  

DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DI ATTO DI NOTORIETA’

(DPR  n.445/2000)

il sottoscritto ................................................... nato a ..................................... il.................................. residente in ........................................................... Cap .................. via ............................................ in qualità di legale rappresentante dell’azienda ................................................................................. avvalendosi delle disposizioni di cui all’art. 47 del D.P.R. 28.12.2000 n. 445 e a conoscenza delle sanzioni penali previste dall’art.76 del D.P.R. 28.12.2000 n.445 nel caso di dichiarazioni non veritiere, falsità negli atti ed uso di atti falsi

dichiara

ai sensi dell’art. 35 del Reg. UE n. 2446/2015 che la merce di cui alla fattura n. …......... datata …........................... costituisce parte di ricambio essenziale ed è destinata alla manutenzione del macchinario precedentemente esportato e per il quale è stato rilasciato il certificato di origine n. ……………………. emesso il …………….. attestante origine …...................................... 

 

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 15/02/2017