Istruzioni per la compilazione della domanda numero meccanografico

istruzioni numero meccanografico

Sezione A - Dati generali

Indicare la Provincia e il Numero Rea dell’impresa. I campi Numero Meccanografico e Data Assegnazione, sono riservati all’ufficio.

Causale della richiesta è un dato obbligatorio : selezionare la casella corrispondente alle operazioni che l’impresa effettua o intende effettuare con l’estero. E’ preferibile specificare più opzioni al fine di avere una banca dati più ricca di informazioni e trasparente nella natura delle operazioni di commercio estero.

Operazione diretta: operazione volta al consumatore finale senza intermediari.

Scambio merci e servizi: trasferimento di merci e servizi da un’impresa all'altra in cambio di beni o servizi diversi o di moneta.

Transazioni finanziarie: tutte le operazioni finanziarie o commerciali rilevate nella struttura contabile (esempi: gli acquisti di titoli, i pagamenti degli stipendi, etc.).

Compensazioni: chiusura di posizioni opposte di titoli, valute e simili, dove ciascuna impresa provvede a regolare la propria posizione.

Cooperazione produttiva: cooperazione avente ad oggetto la produzione di beni e servizi.

Trasferimento di conoscenza:Trasferimento del complesso delle conoscenze tecniche e scientifiche applicabili ad un impianto produttivo.

Sezione B - Dati anagrafici

Indicare i dati relativi alla Sede legale dell’impresa .

Denominazione: deve risultare la stessa depositata al Registro Imprese della CCIAA di competenza, indicata attraverso l’indirizzo (denominazione e numero civico), il Comune dove è situata, con la relativa provincia ed il Codice di Avviamento Postale.

Il Comune deve risultare essere nella provincia di competenza della Camera, affinché si possa procedere all'assegnazione del numero meccanografico da parte della CCIAA dove è posta la sede legale dell’impresa o la sede operativa.

Il numero di telefono è preceduto dal prefisso teleselettivo di distretto telefonico. Più numeri telefonici possono essere indicati separandoli da un trattino (-)

In particolare è fondamentale l’indicazione dell’indirizzo e-mail per poter contattare l’operatore in prossimità della data di scadenza della Convalida annuale. Indicare il Referente Operativo ed il suo Telefono mobile.

Indicare i dati relativi alla Unità locale operativa: luogo fisico nel quale l’impresa esercita una o più attività economiche. E’ topograficamente individuata in un’unica località 10 (provincia, comune, sezione di censimento), nella quale lavorano o alla quale fanno riferimento una o più persone, per conto di una stessa impresa. La sede operativa indicata deve coincidere con una unità locale già registrata al Registro Imprese.

Il rappresentante legale è un dato obbligatorio; la CCIAA al fine di cautelarsi per eventuali contenziosi accerta che il firmatario fornisca una copia del documento di riconoscimento valido.

Nel caso di pratica telematica, una volta trasmessa la pratica alla Camera, verrà effettuato un controllo per verificare che il firmatario corrisponda ad una tra le Persone aventi carica nell'impresa, dichiarate al Registro Imprese.

Compilare le caselle relative al numero di addetti e al codice ATECO 2002 (codice Istat relativo alla classificazione delle attività economiche). In presenza di più codici Ateco (casistica estremamente diffusa) viene estrapolato dal R.I. l'Ateco corrispondente all'Attività Primaria.

Compilare quindi le caselle relative al Codice fiscale, alla Partita Iva e al Sito web

Sezione B - Dati Export.

L’Incidenza dell’export/fatturato. Indicare l’anno di riferimento e l’incidenza dell’export sul fatturato in %.

Indicare la classe di fatturato globale nell’ultimo anno concluso o di cui si possa avere stima ragionevolmente completa (i.e. fatturato presunto).

Per una maggiore veridicità dei dati forniti dalle imprese, è preferibile indicare un valore percentuale libero.

Nel sistema saranno conservate solo le 4 più recenti annualità; al succedersi di ogni anno verrà creata una occorrenza nuova, da compilare (quella dell’anno corrente), che andrà a sostituire l’occorrenza dell’annualità più lontana.

Nella Nomenclatura Combinata inserire il Codice rappresentativo del prodotto composto da 10 cifre che permette di identificare la relativa tariffa doganale da applicare. Indicare il codice SIC (relativo ai servizi internazionali, costituito da almeno 6 cifre). Il sistema fornisce la possibilità di inserire un numero illimitato di Prodotti/Servizi. La descrizione del singolo Prodotto/Servizio è libera. Ciò soprattutto al fine di fornire la possibilità di fare elaborazioni sia partendo dal codice sia inserendo il prodotto. Ci sono prodotti particolari che rientrano in codici taric generici e che non verrebbero poi trovati con la ricerca per codice. Nella Descrizione dei prodotti o dei servizi esportati (ed eventualmente relativo marchio) dovrà essere indicata, preferibilmente su una sola riga per ogni prodotto/servizio, la descrizione merceologica corrente dei prodotti o dei servizi che l’azienda ed esporta, seguita, eventualmente, tra parentesi, (…) dal marchio relativo.

Indicare i Paesi di destinazione, con riferimento alle singole merci ed operazioni, trascrivendo in ogni spazio il codice numerico a tre cifre.
Indicare il Canale di riferimento ossia il tipo di legame esistente tra l’operatore italiano e il partner estero, specificando uno o più dei seguenti codici 1. distributore/importatore, 2. 12 joint venture, 3. agente, 4. GDO(grande distribuzione organizzata), 5. altri accordi di collaborazione.
Fascia di mercato: indicare la fascia di mercato (riferite alla collocazione del prodotto nei mercati): riportare uno o più dei seguenti codici: 0. bassa, 1. medio-bassa, 2. media, 3. medio-alta, 4. alta. La Fascia di mercato è un attributo non obbligatorio.

Sezione B- Dati Import.

L’Incidenza dell’import/budget.

L’Incidenza dell’import sul budget. Indicare l’anno di riferimento e l’incidenza dell’import sul budget in %.
Per una maggiore veridicità dei dati forniti dalle imprese, è preferibile indicare un valore percentuale libero.
Nel sistema saranno conservate solo le 4 più recenti annualità; al succedersi di ogni anno verrà creata una occorrenza nuova, da compilare (quella dell’anno corrente), che andrà a sostituire l’occorrenza dell’annualità più lontana.
Anche in questo caso l’operatore dichiara, per ogni annualità, il solo dato percentuale.

Indicare il codice di Nomenclatura combinata (tariffa doganale) oppure il codice SIC e la descrizione di ciascun prodotto importato segnalando il codice del paese d’importazione.
Indicare il canale di riferimento, ossia il tipo di legame esistente tra l’operatore italiano e il partner estero, specificando uno o più dei seguenti codici: 1. distributore/importatore, 2. joint venture, 3. agente, 4. grande distribuzione organizzata, 5. altri accordi di collaborazione;

Fascia di prodotto/servizio: riportare uno o più dei seguenti codici (riferiti alla collocazione del prodotto nei mercati): 0. bassa, 1. medio-bassa, 2. media, 3. medio-alta, 4. alta.

Sezione C- Company Profile

Fatturato Annuo: Riportare i dati degli ultimi anni disponibili.

Budget Annuo (budget aziendale destinato all’approvvigionamento di materie prime, semilavorati, prodotti finiti ecc.): riportare i dati degli ultimi anni disponibili.

Canale riferito all’operazione: è legato al singolo Prodotto/Servizio (Export e/o Import). Gli indicatori: Presenza all'estero e Presenza dall'estero sono attributi dell’Impresa nel suo complesso e possono essere agganciati a uno o più paesi.
Anche i Canali di Commercializzazione e le Certificazioni previsti in questa sezione soni attributi dell’Impresa nel suo complesso.

Canali di Commercializzazione:

- Distributore/Import.

- Joint Venture: accordo di collaborazione con cui due o più imprese (mantenendo la propria indipendenza giuridica) decidono di collaborare per la realizzazione di un progetto di natura industriale o commerciale. In una Joint Venture possono esserci due tipi di accordi: contrattuale e societario. Il primo non fa sorgere una società comune ma solo un accordo fra le parti per gestire un’iniziativa comune per poi dividerne successivamente gli utili. Il secondo è un contratto che si caratterizza per la disciplina dell’attività della società mista, del rapporto fra i soci e della ripartizione degli utili.

- Agente.

- GDO: grande distribuzione organizzata.

- Altri accordi di commercializzazione: specificare.

Certificazioni di Processo:

Barrare le Certificazioni di processo e di prodotto che l’impresa possiede.

A. Qualità ISO 9000 identifica una serie di norme e linee guida sviluppate dall’ISO, che propongono un sistema di gestione per la qualità. Il certificato che viene rilasciato dall’organo di certificazione é la dichiarazione che l'azienda adotta un sistema di regole, responsabilità, controlli, ecc... conforme alla famiglia di norme ISO 9000. A partire dal 15/12/2003 le precedenti certificazioni, ottenute secondo le Norme ISO 9001, 9002 e 9003 ediz.1994, non saranno più valide e tutte le organizzazioni che intendono continuare ad essere certificate, secondo Norme ISO 9000, devono necessariamente adeguare il proprio Sistema di Gestione per la Qualità secondo quanto richiesto dalla Norma ISO 9001:2000 (Vision 2000). Il certificato è valido tre anni.

B. Ambientale -ISO 14000 certifica l'instaurazione di un sistema di gestione ambientale volto alla minore produzione di rifiuti ed emissioni. Il certificato è valido tre anni.

C. La norma OHSAS 18001 (Occupational Health & Safety Assessment Series) rappresenta un riferimento, riconosciuto a livello internazionale, per la certificazione di un Sistema di Gestione per la Sicurezza e Salute sui luoghi di lavoro.
Il Sistema OHSAS 18001 definisce i requisiti necessari per l'adozione di pratiche gestionali sistematicamente orientate alla sicurezza e salute sul lavoro.

D. Edilizia SOA. Dal primo gennaio 2002 possono partecipare alle gare di appalto pubbliche dal valore superiore ai 150mila euro solo le imprese in possesso della certificazione SOA, come previsto dal Decreto del Presidente della Repubblica n. 34 del 25 gennaio 2000.
In Italia, sono 59 le Società Organismo di Attestazione che hanno lo scopo di dimostrare l'esistenza dei requisiti di capacità tecnica, finanziaria e gestionale delle imprese ai fini del loro affidamento di lavori pubblici da parte degli enti che indicono gare.
Le Soa, in questo ruolo, si sono sostituite al vecchio Albo Nazionale Costruttori nell'attestare la affidabilità e l'efficienza delle imprese di costruzione affinchè esse possano partecipare a gare pubbliche per l'affidamento di appalti.

E. Etica – SA 8000. Sistema di Gestione Sociale. Per ottenere lo status di applicante è necessario mostrare di essere in regola con le leggi vigenti in materia di lavoro infantile, discriminazione, procedure disciplinari, orario di lavoro, retribuzione, ecc. ed impegnarsi a richiedere entro un anno una visita ispettiva.

Certificazioni di Prodotto:

A. Marchio di identificazione alle normative MP RII e TCO: rispetto delle norme antiemissione delle radiazioni dei monitor dei pc. La MP RRI prevede la limitazione al di sotto dei 50 cm del raggio di emissioni nocive. Le norme TCO prevedono anche norme ecologiche sull’utilizzo di materie plastiche, sul tipo di verniciatura, ecc 17

B. Marcatura CE. La marcatura CE è un contrassegno che deve essere apposto su determinate tipologie di prodotti per attestarne la rispondenza (o conformità) a tutte le direttive comunitarie ad esso applicabili. L'apposizione del marchio è prescritta per legge per poter commercializzare il prodotto nei paesi aderenti allo Spazio economico europeo (SEE). La presenza del marchio CE garantisce ai consumatori che il prodotto abbia le necessarie caratteristiche di sicurezza d'uso.

C. Marchio di qualità IMQ. Il marchio di sicurezza IMQ identifica alcuni prodotti elettrici, garantisce, per gli stessi: la conformità ai requisiti di legge; la conformità ai requisiti di sicurezza prima dell'immissione sul mercato; il controllo, da parte dell'ente certificatore, dell'azienda di produzione; il controllo periodico della produzione da parte dell'ente di certificazione per la verifica del rispetto degli standard qualitativi.

Indicare le modalità di Presenza all’estero.

- Partecipazione al capitale sociale inferiore al 10%

- Partecipazione al capitale sociale superiore al 10%

- Costituzione di una società

- Joint venture societaria formazione di una società o di un'azienda a proprietà congiunta per un particolare scopo. E’ un contratto che si caratterizza per la disciplina dell’attività della società mista, del rapporto fra i soci e della ripartizione degli utili.

- Partecipazione, controllo superiore al 50%

- Franchising: Il franchising, o affiliazione commerciale, è una formula di collaborazione tra imprenditori per la distribuzione di servizi e/o beni. L’“azienda madre”, che può essere un produttore o un distributore di prodotti o servizi di una determinata marca od insegna, concede all'affiliato, in genere rivenditore indipendente, il diritto di commercializzare i propri prodotti e/o servizi utilizzando l'insegna dell'affiliante oltre ad assistenza tecnica e consulenza sui metodi di lavoro.

- Joint venture contrattuale: non fa sorgere una società comune ma solo un accordo fra le parti per gestire un’iniziativa comune per poi dividerne successivamente gli utili.

- Subfornitura: lavorazione presso un’azienda di parti di prodotti industriali per conto di un’altra azienda.

- Succursale: sezione distaccata di un ufficio, di un’azienda.

- Trasferimento di conoscenza: Trasferimento del complesso delle conoscenze tecniche e scientifiche applicabili ad un impianto produttivo.

- Trasferimento di tecnologie.

- Ufficio di rappresentanza.

Nel campo relativo all’Orientamento all’estero indicare le modalità di partecipazione alle manifestazioni promozionali all’estero.

Indicare le modalità di Presenza dall’estero, i.e. di capitali esteri nell’impresa.

Sezione D- Privacy

Il modello si completa con la autorizzazione relativa al consenso al trattamento dei dati ai fini dell’assegnazione del Numero Meccanografico e con il consenso al trattamento ai sensi del D.lgs. 30 giugno 2003, n.196 per fini informativo-promozionali.
L’espressione del consenso avviene mediante l’apposizione della firma del rappresentante legale o del titolare dell’impresa individuale a fianco della data di compilazione del modello. Unitamente al modello, il rappresentante legale prenderà visione della Nota informativa stabilita ex.art.13 D.lgs 196/2003.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 18/09/2018