Obbligo di indicare nelle pubblicità consumi ed emissioni CO2 anche per le auto aziendali e a Km 0

Approfondimento

Obbligo di indicare nelle pubblicità consumi ed emissioni CO2 anche per le auto aziendali e a Km 0

Nel concetto di autovettura nuova rientra anche quella vettura intestata a case produttrici di auto, società di leasing, concessionarie e/o venditori d’auto in genere e che non è stata ancora venduta a privati o a imprese che effettivamente le utilizzeranno.


L’art. 1 lett. b) del DPR 84/2003 precisa infatti che per autovettura nuova è da intendersi l’autovettura “che non sia stata precedentemente venduta se non a fini di rivendita al dettaglio o di distribuzione”.
Rientrano quindi in questo campo anche le cosiddette auto a Km 0 o aziendali, che non sono effettivamente nuove ma che non sono state ancora vendute al dettaglio all’utilizzatore finale.
Non esistendo una definizione giuridica di auto a km 0 o aziendale, per capire se le auto poste in vendita sono soggette anche alla necessità di pubblicizzare i dati ufficiali di consumo di carburante e di emissione di CO2, occorre quindi guardare il libretto di circolazione e vedere a chi sono intestate. 
E’ per questo motivo che s’invitano i rivenditori di auto a km 0 e/o aziendali che ricadono nei casi appena indicati a pubblicizzare i dati ufficiali di consumo di carburante e di emissione di CO2 di queste auto sia nei saloni espositivi che sui periodici, riviste a diffusione locale e/o in eventuali pagine web.
La mancata indicazione di queste informazioni costituisce violazione dell’art.6 del DPR 84/2003 ed è punita con la sanzione amministrativa prevista dal successivo articolo 11: da euro 200,00 a euro 1.000,00 con facoltà di pagamento in misura ridotta di euro 333,33.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 06/04/2016