Clausole di mediazione ed arbitrato

Clausola di Mediazione

Tutte le controversie nascenti dal presente contratto verranno sottoposte ad un tentativo preliminare di mediazione presso la Camera di Commercio di Padova, secondo il Regolamento da essa adottato.

Clausola di Mediazione e di Arbitrato Rituale 

Tutte le controversie nascenti dal presente contratto verranno sottoposte ad un tentativo preliminare di mediazione presso la Camera di Commercio di Padova, secondo il Regolamento da essa adottato.
Ogni controversia non risolta con la mediazione dovrà essere definita mediante arbitrato gestito dalla Camera Arbitrale Padova, organismo della Camera di Commercio di Padova, secondo il relativo Regolamento di arbitrato, che le parti dichiarano di conoscere e accettare.
L’Organo Arbitrale, nominato secondo Regolamento, deciderà con i poteri di arbitro rituale secondo diritto, con lodo destinato ad assumere efficacia di titolo esecutivo ai sensi e per gli effetti dell’art. 825 c.p.c..

Clausola di Mediazione e di Arbitrato per Statuti Societari 

Tutte le controversie aventi ad oggetto rapporti sociali, comprese quelle relative alla validità delle delibere assembleari, promosse da o contro i soci, da o contro la società, da o contro gli amministratori, da o contro i sindaci, da o contro i liquidatori, contratto verranno sottoposte ad un tentativo preliminare di mediazione presso la Camera di Commercio di Padova, secondo il Regolamento da essa adottato.
Ogni controversia non risolta con la mediazione, dovrà essere definita mediante arbitrato secondo il Regolamento della Camera Arbitrale Padova, organismo della Camera di Commercio di Padova.
L’Organo arbitrale sarà composto da un arbitro unico, nominato dalla Camera Arbitrale. L’arbitrato sarà rituale e secondo diritto.

Aggiornamento 2014

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 12/02/2019