Controversie utenti/gestori telecomunicazione

 

Attenzione: prima di attivare una mediazione/conciliazione in materia di telecomunicazioni, si prega di contattare l'ufficio Mediazione e arbitrato.

 

Dal 18 settembre 2012 la Camera di mediazione di Padova, organismo di mediazione della Camera di Commercio, aderisce al protocollo stipulato tra Unioncamere e l'Autorità Garante nelle Comunicazioni per la gestione delle controversie tra utenti ed operatori di telecomunicazioni.

Il nuovo Protocollo d'intesa tra l'autorità per le garanzie nella Comunicazioni e l'Unione italiana delle Camere di Commercio, è valido per il triennio 2016-2019.

In deroga al Regolamento di mediazione dell’organismo, il protocollo prevede:

  • nessuna spesa di avvio per la parte istante e per la società di telecomunicazioni se una delle parti è un consumatore (escluse quindi le utenze d'affari o business)
  • alle procedure di conciliazione in tale materia si applicano spese di mediazione ridotte secondo il tariffario allegato e - in particolare - senza aumento in caso di successo della conciliazione
  • il mediatore non può fare una proposta conciliativa
  • il verbale di accordo ha valore di titolo esecutivo
  • non sono applicabili le disposizioni del Regolamento di mediazione relative al primo incontro di programmazione (delibera del Consiglio n. 18/2013).

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 09/01/2019