Sicurezza ed etichettatura dispositivi di protezione individuale - occhiali da sole

Definizione

Tra i dispositivi di protezione individuale di prima categoria, gli occhiali da sole rappresentano quei dispositivi destinati a salvaguardare la persona da rischi di danni fisici di lieve entità.

Gli occhiali da sole:

  • devono prevenire gli effetti acuti o cronici delle sorgenti di radiazioni non ionizzanti sull’occhio, assorbendo o riflettendo la maggior parte dell’energia irradiata nelle lunghezze d’onda nocive, senza perciò alterare in modo eccessivo la trasmissione della parte non nociva dello spettro visibile (400 mm – 700 mm circa), la percezione dei contrasti e la distinzione dei colori
  • limitare il meno possibile il campo visivo e la vista dell’utilizzatore; (se necessario devono essere trattati o dotati di dispositivo che evita la formazione di vapore)
  • avere lenti che non devono deteriorarsi o perdere le loro proprietà in condizioni di impiego prevedibili
  • essere progettati e fabbricati in modo da non provocare rischi e altri fattori di disturbo nelle condizioni prevedibili di impiego
  • risultare leggeri e solidi così da poter essere utilizzati il più comodamente possibile nella posizione appropriata e restarvi durante il periodo necessario e prevedibile d’impiego
  • non devono deteriorarsi o perdere la loro proprietà per effetto dell’irraggiamento emesso in condizioni di impiego prevedibili
  • ogni esemplare emesso sul mercato deve essere caratterizzato dal numero di grado di protezione, cui corrisponde la curva della distribuzione spettrale del suo fattore di trasmissione

Soggetti e responsabilità

Il rivenditore al dettaglio e/o ingrosso

  • deve fornire obbligatoriamente occhiali che siano corredati di marcatura CE e accompagnati da nota informativa
  • ha l’obbligo di non rimuovere dall’occhiale per nessun motivo la nota informativa

Il fabbricante: colui che produce/importa il dispositivo di protezione

  • deve apporre la marcatura CE, assumendosi in questo modo la responsabilità che il dispositivo sia conforme alle norme armonizzate
  • deve conservare a disposizione dell’autorità di controllo la dichiarazione di conformità e la documentazione tecnica
  • rilasciare la nota informativa

Etichettatura

La marcatura CE:

  • deve essere apposta sugli occhiali o sull’imballaggio in modo visibile, leggibile e indelebile. Così il fabbricante attesta la rispondenza ai requisiti previsti dalla normativa specifica (D. Lgs. 475/1992)
  • deve rispettare le proporzioni indicate negli allegati al D.Lgs 475/2992 e i diversi elementi della stessa devono avere sostanzialmente la stessa dimensione verticale, che non può essere inferiore a 5 mm.

La nota informativa rilasciata dal fabbricante deve essere redatta in modo preciso e comprensibile e nella lingua ufficiale dello stato membro a cui è destinata e deve indicare:

  • categoria del filtro solare (da 0 a 4 a seconda delle condizioni di illuminazione)
  • tipo di filtro solare (es. fotocromatico, polarizzante o degradante)
  • classe ottica (1° e 2°, in base alla qualità ottica della lente)
  • istruzioni di impiego, pulizia e manutenzione
  • denominazione e indirizzo del fabbricante o del suo mandatario nella Comunità Europea

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 07/04/2016