Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti (SISTRI)

ATTENZIONE:

Dal 1 gennaio 2019, il SISTRI è stato soppresso (Decreto Legge 14 dicembre 2018 n. 135) e pertanto il sistema non sarà più operativo. Conseguentemente non sono dovuti i contributi di iscrizione al SISTRI. 
Tutti gli utenti iscritti che abbiano esigenza di conservare i dati presenti sulle applicazioni SISTRI potranno disporre degli stessi entro e non oltre il 31 dicembre 2018, a far data dal quale i dati non saranno più accessibili.

Dal 1° gennaio 2019, e fino alla definizione e alla piena operatività di un nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti organizzato e gestito direttamente dal Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, rimane confermato il sistema di tracciabilità cartacea articolato in: formulari, registri e MUD con la possibilità di compilazione e tenuta di formulari e registri di carico e scarico in formato digitale (art.194-bis del citato Decreto legislativo) 

Eventuali comunicazioni urgenti potranno essere indirizzate agli uffici della competente Direzione del Ministero dell’ambiente

 

Per maggiori informazioni e specifiche consultare il sito www.sistri.it.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 21/12/2018