Rinnovo annuale marchio identificazione metalli preziosi

LA SCADENZA PAGAMENTO RINNOVO MARCHIO METALLI PREZIOSI
E' IL 31 GENNAIO

Non verranno più inviati
, per posta, i bollettini di c/c/p premarcati per il pagamento, né una qualsiasi altra forma di promemoria per l’adempimento.
Si dovrà fare riferimento esclusivamente alle istruzioni presenti in questa pagina.

Come effettuare il rinnovo

Il rinnovo si effettua versando, alla Camera di Commercio entro il 31 gennaio di ciascun anno, il seguente importo:

  • € 32,00 per imprese iscritte all’Albo artigiani o imprese commerciali (venditori di metalli preziosi in materie prime o semilavorati, venditori di prodotti finiti di fabbricazione altrui) provviste di un proprio laboratorio di fabbricazione;
  • € 129,00 per imprese industriali fino a cento dipendenti o comunque coloro che, per qualsiasi motivo, non vengono iscritti all’Albo Imprese Artigiane (sono compresi anche gli importatori di materie prime o semilavorati o di oggetti finiti in metalli preziosi);
  • € 258,00 per imprese industriali con più di cento dipendenti, (sono compresi anche gli importatori di materie prime o semilavorati o di oggetti finiti in metalli preziosi).

Le imprese industriali con numero di addetti uguale o superiore a 100 devono anche trasmettere l’autocertificazione (scaricabile da questa pagina) del numero dei dipendenti al 31 dicembre dell'anno precedente.
Nel conteggio dei dipendenti vanno inclusi tutti i prestatori di lavoro subordinato dell’azienda, indipendentemente dalle rispettive qualifiche – operai, impiegati, dirigenti amministrativi o tecnici – e dal loro eventuale impiego in settori dell’impresa anche non direttamente connessi con lavorazione dei metalli preziosi.

L'autocertificazione, cui va allegata la fotocopia di un documento d’identità del firmatario deve essere trasmessa all'indirizzo PEC 

Modalità di pagamento

Il versamento va effettuato indicando:

  • denominazione dell’impresa
  • Codice Fiscale dell'impresa
  • causale "Rinnovo concessione marchio d’identificazione orafa anno ....... n. PD …….".

E' possibile utilizzare il servizio di pagamento online o le modalità ordinarie di pagamento.

Non è ammesso il pagamento in contanti.

(*) Numerosi Istituti di credito consentono di pagare online anche i bollettini di conto corrente postale. Il servizio prevede un costo aggiuntivo alle tariffe postali che si invita a verificare presso il proprio istituto di credito.

Indennità di mora per ritardati pagamenti

Le imprese che versano la somma dovuta dopo la scadenza del 31 gennaio, devono aggiungere all'importo prescritto anche l’indennità di mora, pari ad un dodicesimo dell’importo dovuto per ogni mese o frazione di mese di ritardo.
Per il calcolo della indennità di mora si consiglia in ogni caso di contattare l’ufficio.

Nota bene: l’attestazione di pagamento effettuata con bollettino c/c o la ricevuta del bonifico va notificata tramite email all'indirizzo PEC  

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 10/01/2018