Raccolta usi Provincia di Padova

Consultazione pubblica per la revisione della Raccolta degli usi della provincia di Padova

Modifica art. 28 del TITOLO III COMPRAVENDITA E LOCAZIONE DI IMMOBILI URBANI della Raccolta degli Usi.

Sulla base dei dati - raccolti ed elaborati secondo un criterio metodologico storico-statistico - la Commissione Provinciale per la revisione degli usi della Camera di Commercio di Padova - nella seduta del 27 giugno scorso - ha deliberato di modificare l’art. 28 del TITOLO III COMPRAVENDITA E LOCAZIONE DI IMMOBILI URBANI della Raccolta degli Usi. 

L'avviso pubblico contenente la modifica dell'art. 28 è disponibile unitamente al modulo per eventuali proposte-osservazioni nella sezione "Moduli e Guide"  

SI INVITANO I SOGGETTI INTERESSATI A INVIARE ENTRO IL 03.12.2018 EVENTUALI PROPOSTE O OSSERVAZIONI TRAMITE L’APPOSITO MODULO ALLEGATO 

Tutti i documenti dovranno essere trasmessi alla Camera di Commercio di Padova all’indirizzo PEC 


 

Gli usi normativi o consuetudini sono una fonte di creazione di norme giuridiche obbligatorie in
due casi:
1. quando sono richiamati da leggi e regolamenti che regolano una certa materia (ovviamente
l’uso non può essere contrario alle leggi e ai regolamenti);
2. quando una materia non è regolata da alcuna norma scritta.

Gli usi nascono dalla ripetizione generale, uniforme e costante di comportamenti adottati nella convinzione di ottemperare a una norma giuridica obbligatoria.

Essi sono una fonte di creazione di norme giuridiche obbligatorie in due casi:

  1. quando sono richiamati da leggi e regolamenti che disciplinano una certa materia (ovviamente l'uso non può essere contrario alle leggi e ai regolamenti); nell'ambito della regolazione e della trasparenza del mercato, le Camere di commercio provvedono alla raccolta, alla revisione e alla pubblicazione degli usi locali, ovvero gli “usi normativi” o “consuetudini”;
  2. quando una materia non è regolata da alcuna norma scritta.

Gli usi sono redatti da un’apposita Commissione della Camera di Commercio, approvati dalla Giunta camerale e pubblicati nella Raccolta e si presumono esistenti fino a prova contraria.
Agli usi è possibile derogare se i contraenti esprimono per iscritto la loro volontà.

Gli usi normativi vanno distinti dagli usi contrattuali (o negoziali): questi sono clausole, o pratiche contrattuali, che si presumono concordate tra i privati anche se non vi è nei contratti una dichiarazione esplicita.

Azioni sul documento

contenuto aggiornato il 18/10/2018

A chi rivolgersi

Ufficio Legale

2° piano - stanza 214
PADOVA, Piazza Insurrezione XXVIII aprile '45, 1A

Orari

apertura al pubblico da lun a ven 9.00-12.30

Telefono

049.82.08.185

Fax

049.65.03.15